Home arrow Nordic walking Elba
ItalianEnglish
Escursioni e Vacanze
Trekking
Mountain bike
Kayak da mare
Vela & escursioni
Nordic walking Elba
Escursionismo estremo
Whale Watching
Vacanze Multisport
Calendario Eventi 2016
Programmi dedicati a:
Escursioni Giornaliere
Scuole e studenti
Speciale gruppi
Soci CAI
In evidenza
Il Viottolo

Il Viottolo - Isola d'Elba


Cell. +39 329 7367100
info@ilviottolo.com

Seguici su Facebook Fanpage Trekking, kayak e mtb all'Elba su Facebook

Marina di Campo
Via Albarelli, 60 (sede legale)
Campo nell'Elba (LI)
 Isola d'Elba

Sport Outdoor Isola d'Elba

Progr. Escursioni Elbani
L'Isola dei Bimbi
Domeniche del Granito
Trekking sotto le stelle
Nordic walking
Le nostre isole
Isola d'Elba
Isola di Pianosa
Il sito
Home
Chi siamo
News
Foto album
Guestbook
link
Login
Home
Isola di Pianosa Stampa E-mail

Isola di Pianosa

Pianosa è l'isola più vicina all'Elba, dalla punta di Fetovaia dista soltanto 7 miglia, partendo dal porto di Marina di Campo si raggiunge in 35 minuti di navigazione.

E' l'isola più calda e luminosa dell'Arcipelago Toscano e, come dice il nome, è totalmente piatta.

L'Isola ha l'aspetto surreale di un'enorme zattera formata di conchiglie bianche, con un perimetro di ventisei chilometri: geologicamente è una piattaforma di sedimento marino, rialzato di pochi metri sopra il livello del mare. ....interamente piatta, talmente piatta che il mare si vede soltanto quando ci si affaccia sulla costa!

Il silenzio, i colori, il mare cristallino, i muri, le rocce fantasmagoriche, le carceri, le fioriture spontanee: sono tutti elementi che caratterizzano Pianosa, ma è la luminosità "africana"che identifica che questa Isola dove, per effetto della sua morfologia, le nuvole non si fermano quasi mai e il sole batte in ogni angolo, dall'alba al tramonto.



Dal punto di vista storico e soprattutto archeologico l'isola offre moltissimo. Abitata dall'uomo già nel paleolitico, conserva tracce preistoriche e importanti ruderi romani. Gli ultimi 150 anni di storia Pianosina sono legati alla storia carceraria.
Pianosa è disabitata da quando nel 1998 il carcere ha chiuso: da allora, oltre ai detenuti, hanno abbandonato l'Isola anche le guardie, i loro familiari e i pochi civili che l'abitavano.

Pianosa ha il fascino angosciante legato all'intrigante e misteriosa storia delle strutture reclusive, l'irrealtà di un paese improvvisamente abbandonato, la spettacolarità di una conformazione geologica ricca di milioni di fossili marini, delle profumatissime fioriture di rosmarino ed elicrisio, della forza selvaggia di una natura invincibile che sta riprendendo il totale possesso dell'Isola, delle fantasmagoriche ed impervie scogliere bianche, del mare dalla limpidezza assoluta che, come una lastra di vetro, ricopre ed esalta i meravigliosi fondali.

L'Isola è sotto la tutela del Parco nazionale dell'Arcipelago Toscano, ed è possibile visitarla solo attraverso escursioni guidate a piedi, in mountain bike e in kayak da mare.

INFORMAZIONI
Posizione : Lat Nord 42°34' - Long Est 10° 05'
Superficie : kmq 10,25
Sviluppo costiero : km 26
Altezza max : mt 29
Distanza dall'Elba : mg 7
Distanza da Montecristo : mg 17,5
Distanza dalla Corsica : mg 21,5
Distanza dal continente : mg 31,8

Morfologia:
Come ci spiega il nome, l'Isola è praticamente piatta ,con un altezza media di circa 10 metri e due piccoli rilievi di 29 metri, di forma vagamente triangolare, che ricorda una "bistecca", con la parte stretta rivolta verso Nord.

Geologia:
Pianosa è formata interamente da rocce sedimentarie, in pratica è la parte affiorante di un grande bassofondale ed è formata dalla sovrapposizione di calcari, conglomerati conchigliferi e marne.

Clima:
La mancanza di rilievi rende rare le piogge e molto intensa l'insolazione, la temperatura media è superiore in tutte le stagioni rispetto all'Elba.

Mare:
I fondali chiari lo rendono eccezionalmente trasparente, e la grande piattaforma di basso fondale che circonda l'Isola rende questa zona una delle più ricche di vita del mediterraneo, anche grazie al mancato sfruttamento da parte dell'uomo, dovuto prima al carcere e oggi alla salvaguardia dell' Ente Parco.




Campagna:
La morfologia, unita alla ricchezza di acqua dolce del sottosuolo pianosino, hanno agevolato lo sfruttamento agricolo della campagna che, nel periodo della colonia agricola, copriva i tre quarti dell'isola. Oggi ne rimangono le tracce ed alcune piante dei coltivi.

Flora:
la vegetazione di Pianosa è particolarmente rigogliosa per la fertilità del terreno, la ricchezza di acqua e la grande insolazione: lo sviluppo della macchia mediterranea è stato condizionato nel corso dei secoli dai disboscamenti e dalle coltivazioni.
Oggi le piante spontanee stanno riprendendo possesso del territorio originario, dando origine ad una nuova forma di macchia mediterranea integrata da piante introdotte dall'uomo.
Lungo la costa sono comuni i ginepri ed i lentischi, con esemplari anche anziani che venivano sfruttati come barriera per proteggere i coltivi.
Molto comune è il rosmarino, come frequenti sono il mirto ed il cisto.
Le piante che caratterizzano maggiormente le spettacolari fioriture della primavera Pianosina sono l'elicrisio, la lavanda, il ginestrino di mare, le violacciocche ed il crisantemo selvatico.



Fauna:
La fauna di Pianosa è contraddistinta da una grande quantità e varietà di uccelli, sia stanziali che di passo. Gli incontri più frequenti sono con le pernici rosse e con i fagiani, molto comuni anche le cornacchie e le tortore. Numerosi sono i rapaci, sia diurni che notturni. Sulla costa, oltre ai gabbiani (il Reale ed il Corso), comuni sono i marangoni e le berte, sia la maggiore che la minore, entrambe nidificanti sullo scoglio della Scola. Nella bella stagione numerosi sono i Gruccioni, e gli upupa.
I mammiferi si limitano alle lepri, a pochi gatti domestici sopravvissuti all'abbandono ,che ormai vivono da predatori selvatici, e dai roditori.
Tra i rettili numerose sono le lucertole, frequenti anche i gechi ed i biacchi.
Ma la grande ricchezza faunistica di Pianosa si trova nel mare, dove i pesci vivono indisturbati e numerosi: spettacolari per dimensioni sono le cernie, i dentici, le orate… Inoltre il mare di Pianosa è frequentemente solcato da branchi di delfini.

 
Il Viottolo S.r.l. Escursioni Elba - P.Iva 01588800498 - Mob. +39.329.7367100
I pacchetti che comprendono servizi guide ambientali Elba, soggiorni alberghieri e trasferimenti secondo quanto previsto dalle normative vigenti,
sono curati da Welcom Elba e da S.T.E. Tour Operator (Elba Reservation)
Server Multimedia © 2008

Warning: fopen(/usr/home/ilviottolo/domains/ilviottolo.com/public_html/components/com_sef/cache/shCacheContent.php) [function.fopen]: failed to open stream: Permission denied in /usr/home/ilviottolo/domains/ilviottolo.com/public_html/components/com_sef/shCache.php on line 106